Prodotti ESG

I prodotti di investimento di Mediobanca SGR che promuovono, tra le altre, caratteristiche ambientali, sociali e di buona governance e che, pertanto, rientrano nella definizione ex art. 8 del Regolamento (UE) 2019/2088 sono i seguenti:

Mediobanca ESG European Equity

Mediobanca ESG US Equity

Mediobanca Social Impact

MB Global Thematic Multimanager 100 ESG 

Nei portafogli di tali fondi ESG, i gestori applicano le procedure sviluppate internamente in materia di prodotti sostenibili, comprensive sia dei principi di esclusione degli emittenti dall’universo di investimento, screening negativi, che della metodologia di valutazione degli stessi sulla base di rating ESG e della gravità delle controversie, screening positivi. Per un dettaglio maggiore si rimanda ai Criteri ESG.

In particolare, nei portafogli sono esclusi investimenti diretti in titoli azionari ed obbligazionari di società direttamente e significativamente collegate alla produzione e/o commercializzazione di armi che violano i fondamentali principi umanitari, ad esempio: bombe a grappolo e a frammentazione; bombe contenenti uranio impoverito; mine terrestri anti-uomo; armi nucleari; armi chimiche e batteriologiche.

L’investimento inoltre sarà valutato anche sulla base di criteri puntuali d’inclusione ESG: i gestori investiranno in società che rispettano i requisiti minimi in ambito ambientale, sociale e di governance (ESG) tenendo conto del rating ESG fornito dal provider di riferimento MSCI.
L’esposizione del portafoglio in emittenti e in OICR privi di rating ESG, con rating ESG pari a "CCC" e "B" (“Laggard”) o in emittenti coinvolti in gravi controversie (aventi score pari a 0 su una scala 0-10) non potrà essere superiore a quella presente nel benchmark di riferimento associato.

I fondi che si configurano come prodotti ex art. 8 in quanto promuovono tra le altre caratteristiche, quelle ambientali, sociali e di buona governance, come indicato nella documentazione d’offerta:

  • non effettuano consapevolmente investimenti diretti in emittenti significativamente collegati alla produzione e/o commercializzazione di armi che violano i fondamentali principi umanitari;
  • mantengono, nelle seguenti categorie, un’esposizione del portafoglio non superiore a quella del benchmark di riferimento:
    • emittenti e OICR con un basso livello di rating ESG (“Laggard”)
    • emittenti coinvolti in gravi controversie
    • emittenti e OICR che non presentano un rating ESG attribuito dal provider e che non sono stati oggetto di valutazione del Comitato ESG della SGR per attribuzione del rating interno

In ottemperanza all’articolo 11 del Regolamento (UE) 2019/2088 (SFDR), il rispetto dei criteri sopra descritti è verificato con cadenza settimanale dalla funzione Risk Management. Tale funzione segnala eventuali sforamenti all’unità di gestione, che provvede tempestivamente a sanare la posizione.

Mediobanca SGR ha sottoscritto i servizi di MSCI ESG Research LLC che produce ricerca ESG con una copertura geografica globale e fornisce valutazioni relativamente a diversi aspetti collegati, tra cui anche le eventuali controversie, basandosi su approfondite analisi degli emittenti o degli strumenti sottostanti agli OICR. Tali valutazioni sono riassunte in specifici scoring e rating ESG aggregati. L’utilizzo di tale servizio permette inoltre alla SGR di identificare le società che svolgono attività in settori ritenuti controversi e contrari ai valori sui quali il Gruppo Mediobanca si fonda.